Pedofilia: frate francescano indagato a Roma per abusi su un bimbo di 8 anni (Ansa)

Pubblicato: 12 ottobre 2011 in Notizie d'agenzia
Tag:, , , ,

Si fidavano tutti di padre V.B., frate francescano che all’inizio degli anni Novanta operava presso la chiesa di Sant’Alessio, nella zona dell’Aventino, nel cuore di Roma. I genitori di un piccolo centro della Ciociaria gli affidavano il loro figlio, all’epoca dei fatti aveva poco più di 8 anni, che andava nel convento per dei soggiorni. Ma di spensieratezza e vacanza quei giorni avevano ben poco. In una denuncia presentata alcune settimane fa in Procura il giovane, oggi un operaio di 28 anni, racconta di continui abusi di cui è stato vittima dal 1991 in poi. Violenze sessuali che, secondo quanto sostiene la vittima, sarebbero andate avanti per anni e di cui il giovane non avrebbe raccontato nulla, a nessuno. Un segreto troppo difficile da tenere celato, un dolore che negli anni si è fatto insopportabile al punto che nel febbraio dello scorso anno, il ragazzo ha tentato di togliersi la vita gettandosi in un fiume nella zona di Frosinone. Al culmine del suo percorso di sofferenza il ragazzo ha raccontato tutto alla fidanzata e grazie anche ad lavoro di analisi con degli specialisti è riuscito a “elaborare” quanto avrebbe subito nel convento all’Aventino. Da qui la denuncia che gli inquirenti, coordinati dal pm Silvia Santucci, definiscono molto dettagliata. Padre V.B. è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di violenza sessuale. Chi conduce le indagini sta effettuando una serie di audizioni e presto potrebbe disporre una perizia al fine di fare ulteriore chiarezza su quanto denunciato dalla vittima. Al momento il frate francescano si troverebbe in Liguria avendo lasciato Roma da qualche anno su disposizioni dei suoi superiori. Gli inquirenti, nei giorni scorsi, hanno ascoltato i genitori della presunta vittima. I due avrebbero riferito di non aver mai sospettato nulla di quanto denunciato dal figlio e di aver affidato il bambino al frate per dei soggiorni a Roma in totale fiducia. Secondo il racconto dei genitori la fiducia nel parroco era tale che in più di una circostanza hanno mandato il loro figlio dal sacerdote a trascorrere le vacanze presso il Collegio Emiliani di Genova dove il prete lavorava come insegnante. (Marco Maffettone)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...