Pedofilia, Germania: la Chiesa tedesca apre i suoi archivi segreti (Ansa)

Pubblicato: 13 luglio 2011 in Notizie d'agenzia
Tag:,

Nel tentativo di recuperare credibilità dopo il gravissimo scandalo sulla pedofilia scoppiato l’anno passato, la Chiesa cattolica tedesca ha deciso di mettere a disposizione di alcuni ricercatori indipendenti i documenti e gli atti personali dei religiosi contenuti nei suoi archivi – in alcuni casi sin dalla fine Seconda guerra mondiale. L’iniziativa, presentata oggi a Bonn, è già partita dallo scorso aprile, ha specificato il vescovo Stephan Ackermann, responsabile della Conferenza episcopale tedesca per tutte le questioni relative alla pedofilia. L’apertura della chiesa cattolica in Germania non ha precedenti. Nelle 27 diocesi tedesche ai ricercatori sarà garantito l’accesso agli atti personali dei religiosi fino a dieci anni fa. Mentre in nove diocesi gli archivi saranno consultabili addirittura fino al 1945. All’inizio del 2010 era emerso che in Germania, come in altri Paesi, decine di minori erano stati abusati dai religiosi nel corso di decenni. Con l’aiuto degli esperti, secondo i responsabili del progetto, sarà ora possibile non solo risalire ai singoli episodi, ma anche alle cause che li hanno scatenati. (YYT-RF)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...