Padofilia, Austria: ex prete, figlio di gerarca nazista, accusato da allievo di un collegio di Salisburgo (Ansa)

Pubblicato: 4 gennaio 2011 in Notizie d'agenzia
Tag:, , , ,

Il figlio maggiore di Martin Bormann, uno dei principali gerarchi nazista e segretario personale di Adolf Hitler, è stato accusato di violenze sessuali su minore da uno studente di un convitto cattolico austriaco. Martin Borman Jr., che ha oggi 80 anni, era all’epoca un prete. Le accuse risalgono a 50 anni fa, quando il figlio del gerarca insegnava nella scuola. Il quotidiano britannico Independent raccoglie gli elementi della vicenda emersa dopo le accuse della presunta vittima, un ex allievo del monastero di nome Victor M., sulla rivista austriaca Profil. Bormann Jr. è famoso in Austria e Germania per aver cercato di espiare in pubblico le colpe di suo padre. È stato missionario in Congo, sacerdote in Austria e ha guidato una campagna di denuncia degli orrori dell’Olocausto nelle scuole. Victor M. ha oggi 63 anni: ha accusato il prete di aver violentato e picchiato gli allievi del monastero del Cuore di Gesù a Salisburgo negli anni Sessanta. Victor all’epoca aveva 12 anni, Bormann Jr. 30. «Nessuno ti crederà», avrebbe intimato il sacerdote al ragazzino, ordinandogli di tacere le violenze subite. Altri tre allievi del convitto hanno raccontato a Profil di esser stati oggetto di analoghe molestie e che Padre Martin usava picchiare i ragazzini a sangue. Secondo The Independent, il figlio del segretario di Hitler ha detto di non sapere nulla di questi fatti. Bormann Jr. ha lasciato il sacerdozio negli anni Settanta per sposare una suora che lo aveva curaro dopo un incidente quasi letale. Si era accostato alla religione per lo shock dei crimini commessi dal nazismo: il suo primo confronto con le brutalità del regime – racconta il quotidiano britannico – era stato quando, da bambino, aveva visto una sedia appartenuta al capo della Gestapo Heinrich Himmler e fatta interamente di ossa umane. Negli ultimi giorni della dittatura nazista, Martin Bormann padre firmò il testamento politico di Hitler e fu testimone delle nozze del Fuehrer con Eva Braun. Scomparso dal bunker di Berlino con altri gerarchi, secondo alcuni fu ucciso nel tentativo di attraversare le linee russe, per altri riuscì a fuggire in America Latina dove sarebbe morto in Paraguay. Bormann venne giudicato colpevole al Processo di Norimberga e condannato a morte in contumacia. (BN)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...