Senza parole

Pubblicato: 31 ottobre 2010 in Articoli
Tag:, ,

In silenzio, per denunciare il silenzio della Chiesa. Hanno manifestato davanti a Castel Sant’Angelo, di fronte a San Pietro, per mettere le le alte sfere vaticane di fronte alle proprie responsabilità ed evitare che altri bambini in futuro possano a loro volta subire violenza da altri preti pedofili. Con cartelli e slogan, magliette bianche con su scritto ”Basta” o ”Enough”, a seconda della nazionalità, una sessantina di vittime di preti pedofili si sono date appuntamento oggi pomeriggio a Roma. Sono arrivate da tutto il mondo, ma a Piazza San Pietro non sono potute entrare (tranne una delegazione formata da due rappresentanti dall’associazione Survivor’s Voice, che ha consegnato delle lettere di vittime alle guardie svizzere). A difendere le gerarchie ecclesiastiche dal silenzio assordante di queste persone indignate, c’era un fitto cordone di poliziotti e carabinieri in assetto antisommossa. Guidati da una solerte funzionaria decisa a far osservare il divieto di manifestazione a Piazza San Pietro, i militari hanno impedito ai manifestanti di sfilare in gruppo verso la piazza, con un cero acceso in mano, dove ciascuno di loro avrebbe voluto lasciare una pietra. Un simbolo per ricordare la giornata e per mostrare alla Chiesa cattolica la «giusta strada» da seguire.

Federico Tulli

Questo slideshow richiede JavaScript.

©Federico Tulli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...